Chi Siamo

BABY SCHOOL & IL GIGLIO attraverso un’organizzazione ben strutturata è in grado di garantire idonee competenze educative, gestionali ed amministrative.

Lo staff è composto da:

  • Presidente e Dirigente scolastico
  • Responsabile Servizi educativi
  • Segretaria Amministrativa
  • Coordinatrice pedagogica
  • Educatrici qualificate
  • Assistente all’infanzia

Il consiglio scolastico è composto da 3 Educatrici, 2 rappresentanti dei genitori e dalla Responsabile di Servizio

Il consiglio di Amministrazione è composto da 3 professionisti che operano nel settore della cooperazione sociale attraverso la costituzione della Cooperativa Sociale INCIPIT (Vita Nova).

Cooperativa Sociale INCIPIT (Vita Nova)

INCIPIT (Vita Nova) Società Cooperativa Sociale viene costituita alla fine del 2013 da un gruppo di professionisti con esperienza ultraventennale nel settore socio sanitario ed educativo, con il successivo ingresso in società di nuovi soci professionisti esperti in materia di diritti umani e della famiglia, di progettazione di servizi e tecniche d’impresa.

INCIPIT (Vita Nova) nasce per volere dell’attuale presidente Maurizio De Santis che, in veste di Vice presidente e Direttore generale della società cooperativa Foligno ’84, decise di acquisire da questa il ramo aziendale dell’area socio educativa già operante sin dal 1987 nei servizi per l’infanzia con la Scuola materna e l’Asilo nido BABY SCHOOL.

INCIPIT (Vita Nova) ristruttura la storica sede della Baby School di via Umberto I° e dall’anno scolastico 2014/2015 inizia la nuova gestione di BABY SCHOOL & IL GIGLIO, Scuola dell’Infanzia Paritaria e Nido d’infanzia privato.

 
 
 

Sin dalla sua costituzione l’obiettivo comune dei soci fondatori è sempre stato quello di garantire dei servizi di qualità che offrissero nuove opportunità rispetto all’offerta della concorrenza: per questo motivo la società pone molta cura ed attenzione alla ricerca e progettazione delle migliori pratiche in campo educativo, sociale e sanitario, avvalendosi anche di professionisti esperti, mantenendo relazioni con partner di nota fama nazionale e confrontandosi con esperienze similari in ambito europeo.

L’esigenza di avviare uno studio di progetto per la realizzazione di una “scuola bilingue per l’infanzia 0-6 anni” e lo sviluppo di un approccio educativo basato sul riconoscimento dello sviluppo intellettivo quale risposta a stimoli ed esperienze che l’individuo affronta nei primi 6 anni della sua vita, sono i primi passi verso l’innovazione dei servizi per l’infanzia anche nel nostro territorio sin qui rappresentato da una tradizionale offerta di servizi di “accoglienza e accudimento” che rischia di lasciare indietro le nostre nuove generazioni.